Pubblicazioni

by Fondazione Salesi, 2 aprile 2012

MUSA Handbook
Mappa di Riconoscimento delle professioni della Musica, delle Arti Creative e dello Spettacolo in Europa. Esperienze e riflessioni sull’efficacia terapeutica,  documento prodotto dai partner del progetto europeo MUSA (Inghilterra, Polonia, Lettonia, Turchia e Italia). Per ulteriori informazioni www.musaproject2014.eu
MUSA Handbook Final TRADUZIONE new

Green Paper
La Fondazione dal 2014 al 2016 è stata capofila di un progetto europeo “MUSA” il cui scopo principale è stato creare un portale europeo per la promozione e il riconoscimento delle professioni artistiche e creative che operano nel settore sanitario. Il Green Paper è un documento di lavoro sul quadro giuridico comunitario per favorire l’empowerment nei processi di assistenza, cura e riabilitazione
greenpaper_IT


Carta dei Diritti dei bambini e delle bambine in ospedale

La Fondazione Salesi nel 2008 ha realizzato un libro dedicato ai bambini ricoverati, nel quale i diritti  vengono spiegati dai bambini stessi con il linguaggio delle filastrocche.
Tali diritti prendono origine dalla Dichiarazione universale  dei Diritti dell’uomo delle Nazioni Unite e dalla Carta EACH (European Association Children Hospital) del 1988.
Ciò significa porre attenzione al bisogno del bambino di essere accolto e curato, in un ambiente familiare, ricco di felicità, amore e comprensione,  nel rispetto delle sue esigenze: il gioco, il sorriso, i colori…

 

Salesino…racconta
In collaborazione con tutto il tavolo di lavoro costituitosi con il tema “Ospedale senza dolore” composto da: Cardiochirurghi,  Infermieri del Blocco Operatorio e della SOD di Cardiochirurgia, Cardiologi e Anestesisti, Direttore Operativo e Psicologa della Fondazione è stato realizzato un opuscolo a fumetti il cui protagonista è la mascotte delfino Salesino. Questo personaggio, molto amato dai bambini spiega tutte le varie fasi dell’intervento stesso. Sono presenti all’interno foto della Sala Operatoria e infermieri e perfusionisti  del Blocco Operatorio che incontreranno.

 

L’accoglienza nel Reparto di Rianimazione : guida per i genitori e per i familiari
In occasione della Rianimazione aperta avvenuta nel 2008 la Fondazione ha voluto partecipare a questa innovazione sia contribuendo alla ristrutturazione del Reparto, sia  realizzando un opuscolo contenenti semplici norme di comportamento che a tutt’oggi è distribuito a tutti i genitori e familiari che afferiscono a tale SOD.

 

UAAAHH!!
E’ stato realizzato un opuscolo, tutt’ora in uso, per spiegare ai bambini, tramite vignette e giochi interattivi,  che cos’è il dolore e come affrontarlo.

 

Schede Multilingua  per l’emergenza pediatrica e ginecologica
Sono state realizzate nel 2009 delle schede tradotte in 9 lingue: inglese, francese, spagnolo, albanese, arabo, bangla, cinese, rumeno, russo  per far fronte all’emergenza pediatrica e ginecologica, utilizzate nei vari reparti.

2 Comments


    • pasqualina fiorentino
      Reply Cancel Reply
    • novembre 5, 2013

    CIAO SONO CIRO! Lettino n. 35! Questa mattina mi sono operato al nasino e ora mi sono svegliato dall'anestesia e sento molta fame. Pensare che alla mia grande mamma per cinque anni l'ho fatta penare per farmi mangiare ad ogni ora del pranzo e della cena. Non è stato infatti un problema rimanere a digiuno la sera prima, ma è bello svegliarsi affamati e trovare la mia famiglia e i miei biscotti preferiti preparati da mia sorella. Ringrazio le infermiere,i dottori e le patronesse che ci hanno accompagnato in questi giorni anche prima dell'operazione. Io sapevo benissimo che dovevo operarmi e cosa dovevo fare, mi sentivo tranquillo perchè sapevo che era per il mio bene visto che la notte non respiravo piu bene e la mia mamma era sempre preoccupata per me e avere la possibilità di averla al mio fianco è stata una consolazione non da poco. L'accompagnamento fino in sala operatoria mi ha divertito con la storia utile di salesino e del suo lettino con le rotelle, con l'aiuto della psicologa mi ha fatto divertire e passare in fretta questa esperienza senza sentire il peso del dolore. Questo progetto è veramente una buona idea. Ho anche imparato molte cose belle. GRAZIE A TUTTI!!! Ora non vedo l'ora di tornare a casa e a scuola dai miei amici al piu presto. CIRO FIORENTINO

    • Ciao Ciro, grazie per la bella email che hai mandato alla Fondazione. IL progetto è stato realizzato con personale specializzato e precisamente con una psicologa proprio per aiutare e sostenere il bambino e i suoi familiare durante l'intervento. Grazie ancora e auguri per una serena convalescenza

Lascia un commento

Your email address will not be published Required fields are marked *

Tu puoi usare questi tags HTML e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

*