Libellula

by Fondazione Salesi, 1 aprile 2012

Progetto sperimentale di riabilitazione psichica e nutrizionale per pazienti con disturbi del comportamento alimentare. Il servizio prevede l’apertura del servizio riabilitativo per due giorni settimanali. L’obiettivo che si prefigge è quello di intervenire con metodiche strutturate e analiticamente orientate per il recupero e la riabilitazione di soggetti in età evolutiva con disturbi del comportamento alimentare.
UN POMERIGGIO INSIEME PER RIELABORARE E CONDIVIDERE LE PROPRIE ESPERIENZE E RIAPPRIOPIARSI DI UNO STILE ALIMENTARE MIGLIORE.

Il progetto è rivolto a soggetti in età pediatrica con Patologie del Comportamento Alimentare per cui si renda necessario un intervento globale di riabilitazione psichica e di rieducazione nutrizionale. Il progetto nasce dalla constatazione della sempre maggiore precocità d’ esordio dei disturbi alimentari e dalla considerazione dell’importanza di intervenire in maniera completa nella cura di questi complessi disturbi, per evitare cronicizzazioni e ricadute. Il progetto si configura come un laboratorio di riabilitazione psichica e rieducazione nutrizionale in cui sperimentare nuove modalità di relazione e condivisione di sé con gli altri e in cui poter riacquisire un migliore rapporto con il cibo. Durante le attività verranno strutturati diversi gruppi (di lavoro, di parola, di condivisione) in cui mettere in pratica, in un luogo protetto, modalità e dinamiche che avvengono nei rapporti quotidiani. Oltre ad un intervento diretto con gli utenti, il progetto prevede un lavoro con i familiari degli stessi per aiutarli a superare il senso di impotenza e facilitare il fondamentale compito di sostegno al minore.
Quest’anno il progetto sarà in collaborazione con l’associazione FANPIA e Marco Vive.
Resoconto Progetto Libellula Anno 2011 >>> Scaricalo qui